Cinquantaventi co-fondatore di Ethos IT, per un’informatica migliore


Chi di noi non usa la tecnologia, scagli la prima pietra.

Il progresso tecnologico continuo apre opportunità sempre nuove e permette di sviluppare sistemi e applicazioni che migliorano la vita di tutti. La tecnologia oggi è profondamente integrata nella nostra vita quotidiana, a tal punto che molte delle attività essenziali per la società umana oggi dipendono dai computer.

La pervasività dei sistemi informativi pone quindi i professionisti del settore di fronte ad importanti responsabilità, sia verso il business e i clienti che supportano, sia verso la Società nel suo complesso. Allo scopo di diffondere questa consapevolezza e promuovere l’adozione di un codice etico condiviso è nato lo scorso settembre il network Ethos IT, di cui Cinquantaventi è co-fondatore insieme con Aica, Aused e Informatica Solidale.

A pochi mesi dalla sua fondazione Ethos IT organizza il suo primo convegno sull’Informatica Responsabile, che si svolgerà il 5 dicembre 2016 presso l’Istituto Piero Pirelli e che riunirà CIO e rappresentanti di realtà di primo piano sensibili al tema.

In una sessione plenaria mattutina e due workshop paralleli pomeridiani sarà discusso il tema dell’etica nelle professioni informatiche. Viene dagli Stati Uniti uno degli speaker, Don Gotterbarn, ricercatore della East Tennessee State University ed autore di “Software Engineering Code of Ethics”, testo base di ogni discussione sull’Etica per gli Sviluppatori informatici.

Chi fosse interessato all’argomento può consultare la locandina dell’evento o iscriversi qui.

Cinquantaventi, fin dalla sua fondazione ha adottato pratiche informatiche etiche e responsabili, promuovendo l’uso ragionato della tecnologia per realizzare applicazioni smart, senza sprechi di denaro per le aziende e di competenze delle persone. Il team Cinquantaventi promuove e aiuta l’efficienza aziendale sia nella Business Intelligence  in qualità di Qlik Implementation Partner, che nel Business Process Management in qualità di Appian Value-Added Service Provider.